Zuppa di daikon e patate

Ho scoperto quanto  un negozio di biologico possa essere stimolante, quando sono entrata una mattina ero in preda all’entusiasmo, perchè oltre alla frutta e verdura normale, ci  ho trovato anche lo zenzero, il daikon, il cavolo nero, tutta roba che a parte qualche articolo, non trovo nemmeno nel super piu rifornito. Vogliamo poi parlare delle farine, c’è una varietà pazzesca, le spezie, i semi di lino, di senape, di sesamo. Lo sciroppo d’acero di agave, giuro mi sembrava di avere la testa che fumava, avrei potuto provare tante ricette nuove, far profumare i cibi di esotico,  l’unico neo che è tutto molto caro, comunque ho visto questa strana radice Giapponese che ho comprato subito, solo che non sapevo come usarla, mi sono detta che una tranquilla vellutata poteva andar bene, perchè l’odore è quello del rafano e la patata doveva unirsi bene. Infatti ricettina riuscita, buona, leggera e depurativa…Da provare.

Per 4 persone:

  • 1 radice di daikon ( 200 gr circa )
  • 2 patate  ( 300 gr circa )
  • 1 cipollina
  • olio evo
  • sale, pepe

 

Pulire il daikon con un pelapatate eliminare la parte esterna e fare a pezzi; pelare anche le patate e fare a  dadini.

Grattuggiare la cipolla e  in un tegame con olio rosolare appena e  poi aggiungere le verdure, allungare con due bicchieri di acqua o comunque a coprire le verdure, salare e cuocere a fuoco lento per 40 minuti.

Poi con un frullatore a immersione frullare e rendere omogeneo, se serve allungare ancora con un po di acqua.

Servire con parmigiano e crostini di pane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *