Vellutata di zucca con panna acida e zafferano

Zucca in quantità in questo periodeo dell’anno, anzi è un ortaggio talmente generoso che si trova dall’autunno in primavera perché ha un periodo di conservazione lunghissimo.
Con la zucca si possono creare una infinità di piatti, dolci e salati, su questo blog, potrete trovare la ciambella di zucca, la torta di zucca e anche dei primi piatti. Oggi vi propongo , cuna vellutata di zucca meravigliosa soprattutto se abbinata a quel po’ di crema acida e pistilli di zafferano che la renderà molto raffinata adatta anche per ospiti a cena. Non fatevi mancare dei buoni crostini di pane per accompagnare questa delicata crema.
Vi consiglio un buon calice di vino bianco per esempio una Greco di Tufo.
Potrete trovare questa ricetta anche su Dalani, un bel sito dove potrete effettuare acquisti on line di vario genere, personalmente io adoro i mobili e le porcellane…

Dove reperire la panna acida? Semplicemente ve la fate a casa seguendo le istruzioni riportate nel procedimento, preparatela un’ora prima perche cosi si darà modo al limone di addensarla quel tanto che basta e renderla acidula. Dimenticavo potete preparare tutto nella pentola a pressione, in 15 minuti sarà pronta,dovrete solo frullare, sarà veloce e buona.

vellut zuc cre finita-2
Per 4 persone:

  •  800 gr di zucca
  •  2 grosse patate
  • un cucchiaio di brodo granulare vegetale
  • olio di oliva
  • 2 coste di sedano
  • 1 cipollina
  • sale q.b.
  • acqua
  • pistilli di zafferano

 

 Per la crema acida:

  •  125 gr di yogurt greco 
  • 125 gr di panna fresca  
  • 1 cucchiaio di succo di limone

 

 

Preparare la panna acida, miscelare yogurt e panna senza montarla, aggiungere un cucchiaio di succo di limone, amalgamare, coprire con una pellicola e far riposare in frigo.Pulire la zucca, ulire il sedano e la cipolla, fate a pezzi tutte le verdure, lavate e mettete in pentola a pressione insieme a due bicchieri di acqua e il brodo granulare. Dal fischio calcolare 15 minuti, appena è pronta assaggiare di sale, poi con un frullino a  immersione, ridurre in crema. Se non avete la pentola a pressione, cuocete secondo le istruzioni ma calcolate il doppio del tempo.Versare nei piatti fondi, condire con olio evo e poi riprendere la panna acida e con un cucchiaio fare delle quenelle e adagiare sulla vellutata, guarnire con pistilli di zafferano e servire calda o tiepida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *