Tubetti con polpo e nulche

Il polpo è uno di quei prodotti del mare Adriatico piu conosciuti, versatile in cucina e piace anche a chi di solito non ama il pesce forse perchè non ha le spine, o per la sua consistenza e soprattutto per il gusto che ha. E’ possibile prepararlo in tanti modi, lesso in un’insalata di mare, grigliato, in cartoccio, con il sugo e perfino fritto. La ricetta della pasta con il polpo è un classico sia dei paesi costieri della Puglia ma credo anche di tutte quelle città che da Nord fino al centro Italia si affacciano sul Mare Adriatico. Ma cromaticamente che con il l’abitudine di cuocere questo tipo di pasta i tubetti per l’appunto con il sugo del polpo è proprio tradizione Pugliese, ho abbinato le nulche che sono olive tipiche Pugliesi, leggermente amarognole, perchè si combinavano bene sia come gusto che cromaticamente in questa ricetta.

Per 4 persone:
  • 1 cipolla
  • 500 gr di passata di pomodoro
  • 1 polpo da 700 gr o piu polpi piccoli
  • peperoncino
  • sale
  • olio
  • prezzemolo
  • 20 olive nulche
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 320 gr di pasta del formato tubetti rigati

 


Lavare il polpo già pulito. Tritare la cipolla e farla dorare in un tegame con olio, aggiungere il polpo e farlo rosolare finoa quando non comincia  a diventare rosso, spruzzare con il vino bianco, far evaporare e aggiungere la passata, chiudere con il coperchio e cuocere a minimo per 30 min circa. Dopo questo tempo, infilzare con i rebbi di una forchetta il polpo e se entrano con facilità vuol dire che la cottura è perfetta. Evitare di prolungarla troppo altrimenti il polpo perde di consistenza diventando troppo molle. Solo adesso potete salare il sughetto del polpo, aggiungete del prezzemolo tritato e del peperoncino o se gradite del pepe macinato al momento.In una padellina antiaderente, versare un filo di olio e mettere le olive, cuocere scuotendo la padella fino a quando la buccia delle olive non diventa nera e lucida, ci vorranno piu o meno dieci minuti.  Nel frattempo portare a cottura la pasta, intanto togliere dal tegame il polpo e tagliarlo a pezzi. Poi in una padella prelevare della salsa e appena la pasta è al dente, scolarla tenendo dell’acqua da parte e spadellare. Se serve aggiungere dell’acqua, poi impiattare mettendo lsul pitto i tubetti, del sughetto sopra , uno o due tentacoli per commensale e spolverare con del prezzemolo. Guarnire con le nulche.

Forse questo suggerimento è superfluo, ma un ottimo bicchiere di vino bianco ben freddo ci sta benissimo….

2 Commenti

  1. 14-aprile-2013

    Ottima ricetta; provata e gustata. Abbiamo accompagnato il piatto con vino rosè secco di maremma circa 12,8 gradi e ci stava ottimamente

  2. 15-aprile-2013

    Ti ringrazio davvero, anche per aver specificato con che tipo di vino hai accompagnato il piatto…Quando il complimento arriva da un uomo vale doppio 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *