Torta al cioccolato e ( coca cola shhhhhh! )

Francesca è una ragazza di diciassette anni quasi diciotto, e come tutte le ragazze e come ero io alla sua età, molto attenta a cio che le accade intorno. Quando ero  io adolescente, divoravo le riviste come Elle, mi facevano impazzire, ero  sempre attenta e aggiornata sulle ultime tendenze, bè cosi è lei non per niente tale madre tale figlia.

Naviga su vari siti americani e inglesi e da un po ha cominciato a  chiedermi la torta con la coca cola…. La coca cola nella torta? Ecco  ho pensato, saranno delle stranezze americane, poi un giorno su un  bellissimo blog di dolci, I dolci di Pinella  vedo cola  chocolate cake, siccome sono curiosa, mi sono detta che era giunto il momento di provare  a farlo e di non essere prevenuta. Le istruzioni erano precisissime e infatti la torta è molto buona, che ve lo dico a fare i bambini sono impazziti, cioccolatosa e morbida una delizia!

Per 12 porzioni:

  • 200 g di burro
  • 200 g di Coca Cola
  • 220 g di farina 00
  • 50 g di cacao amaro in polvere
  • 3 cucchiaini di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 1/4 di cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 240 g di zucchero semolato
  • 2 uova intere
  • 175 g di latte intero
  • 50 g di panna liquida fresca
  • 2 cucchiai di vaniglia liquida oppure l’interno di 1/2 bacca di buona vaniglia
Per la glassa:

  • 140 g di cioccolato al 50-60%
  • 70 g di cioccolato al 70%
  • 200 g di panna liquida fresca
  • 15 g di sciroppo di glucosio
  • 15 g di burro
Imburrare uno stampo e rivestirlo all’interno con la carta forno. E’ sufficiente ritagliare un disco con la base della teglia che andrà ad aderire al fondo e una fascia che rivestirà le pareti. Imburrare ancora.
Setacciare la farina con il cacao, il lievito ed il bicarbonato. Aggiungere un pizzico di sale. Completare con lo zucchero semolato.
Tagliare a tocchetti il burro e versarlo in una casseruola. Farlo sciogliere a fuoco medio e versare la Coca Cola ma senza far bollire il composto.
Far intiepidire e aggiungere il latte, la panna e la vaniglia.
Una volta che tutto è pronto, creare un incavo nella farina e aggiungere le uova sommariamente sbattute. impastare con un cucchiaio e, quindi, versare a filo il composto liquido cercando di ottenere un impasto molto cremoso e senza grumi.
Versare nella teglia ed infornare.Cuocere finché la prova dello stecco sarà perfetta.
E’ fondamentale far raffreddare completamente la torta prima di sformarla.
Tagliare il cioccolato in scaglie e farlo fondere in una ciotola perfettamente pulita. Far bollire la panna, aggiungere lo sciroppo di glucosio e scioglierlo bene. Versare il liquido caldo sul cioccolato in 3 volte, mescolando come per una maionese, dal centro verso la periferia. Completare con il burro.
Se la glassa dovesse diventare troppo fredda, scaldarla pochi secondi al MO oppure su un bagno-maria caldo.
Sistemare la torta su una gratella da pasticceria e riporre un foglio di carta da forno al di sotto in modo che sia agevole raccogliere la glassa in eccedenza. Versare la glassa sulla torta in abbondanza in modo da ricoprirla tutta, inclusi i bordi. Far freddare il dolce.
Recuperare la glassa, conservarla in frigo ed utilizzarla per altre preparazioni.
La glassa al cioccolato avanzata, una volta messa in frigorifero si addensa; l’ho usata per farcire dei biscotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *