Stinchi alla birra laccati al miele

Mangiati per la prima volta a Berlino, ma ancor piu buoni quelli mangiati  a Praga, questi stinchi di maiale sono un secondo piatto bello alla vista e buono da mangiare. Mi ero ripromessa di rifarlo prima che arrivasse la bella stagione, perchè è innegabile essere un piatto tipicamente invernale, che si apprezza con il freddo . Calcolate che da uno stinco si ricavano due porzioni di carne e servitelo se vi piace con verza e purè di patate.

Per 4 persone:

  • 2 stinchi da 600 gr ciascuno circa
  • rosmarino 1 rametto
  • 6 foglie di salvia
  • 1 spicchio di aglio
  • 33 cl di birra bionda
  • sale
  • pepe
  • olio
  • miele di acacia 2 cucchiai
  • 30 gr di cognac
.
In una padella o meglio tegame antiaderente a bordi alti, per evitare troppi schizzi sul fornello, fate rosolare in olio e aglio gli stinchi, girateli su tutti i lati in modo da sigillare bene la carne.Poi trasferiteli in una teglia da forno o tegame di terracotta innaffiate con un po di birra, aggiungete gli aromi, salate e pepate e mettete in forno a 150/160 gradi. Fate cuocere per un’ora abbondante, bagnando con altra birra se si asciugasse.Trascorsa un’ora, sciogliete 2 cucchiai di miele nel cognac appena riscaldato e con un pennello da cucina spennellate gli stinchi per 3 volte lasciandoli in forno ancora per 10 min o comunque fino a quando la superficie degli stessi non apparirà di un bel colore dorato scuro e lucido. Quindi in tutto la cottura sarà di un’ora e un quarto circa.
Usate il miele di acacia perchè è piu neutro e delicato.

2 Commenti

  1. 26-aprile-2012

    Adoro lo stinco di maiale!!! questa ricetta mi stuzzica!!

    Ciao e grazie per la ricetta

  2. 26-aprile-2012

    Grazie a te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *