Risotto alla barbabietola e salsiccia di Norcia

Febbraio corto e amaro dice un proverbio, sarà ma non per questa città in cui vivo. Le temperature sono primaverili, e la pioggia nemmeno così insistente. Questa città è indubbiamente il posto ideale per viverci, almeno da un punto di vista climatico, infatti ciò che manca a coloro i quali si sono trasferiti altrove è oltre agli affetti, il cibo, il mare  e questo clima mite durante la stagione invernale. La mitezza delle giornate, ovviamente cambia anche ciò che porti in tavola, è inevitabile, scegliere piatti che all’aspetto e al palato comunichino leggerezza.

Vado così di risotto con la barbabietola, che si colora di rosso fucsia, con della salsiccia di Norcia che con il suo sapore deciso e aromatico va a contrastare il dolce della verdura, e un tocco di fiori di rosmarino che oltre ad essere edibili, danno al piatto quel tocco che solo una donna in cucina può aggiungere, un piatto leggiadro e raffinato come solo una donna sa essere….

 

risotto barbabietola finita-2408
Per 4 persone:

320 gr di riso Vialone nano

1 barbabietola media ( sottovuoto )

1 cipollina

3 salsicce di Norcia spellate

1 cucchiaio di panna da cucina

30 gr di vino bianco

brodo vegetale ( una carota, una cipolla, del sedano )

sale e pepe q.b.

olio e 50 gr di burro

fiori di rosmarino per decorare ( facoltativi )

Preparare il brodo vegetale con una carota, una cipolla e una costa di sedano e due foglie di alloro ben pulite, aggiungere 1 litro di acqua, lasciare bollire circa 20 minuti, e tenere in caldo per la cottura del risotto.  Frullare la barbabietola con un cucchiaio di panna serve ad amalgamare altrimenti le lame non girerebbero.In una padella fare a fettine uno spicchio di aglio e rosolare la salsiccia, poi chiudere con il coperchio e far cuocere. Fare a pezzetti la cipolla.Rosolare la cipolla tagliata sottile in una pentola, con l’olio extra vergine. Far imbiondire. Aggiungere il riso e lasciarlo tostare, sfumare con il vino e quando sarà evaporato, cominciare ad aggiungere il brodo, mestolo dopo mestolo continuando a mescolare delicatamente e di continuo, lasciando asciugare di volta in volta prima di aggiungerne altro. A metà cottura aggiungete la barbabietola e 3/4 della salsiccia. Continuare a cuocere, a fine cottura spegnere, mantecare con il burro, condire con parmigiano e impiattare, servire con il resto della salsiccia che porrete sul riso distribuendo nei piatti. Decorare con prezzemolo tritato, erba cipollina o fiori di rosmarino.
risotto barbabietola 1-2402immagine 1
risotto barbabietola  thumb-2413immagine 2

2 Commenti

  1. 1-marzo-2014

    Eliminando la panna ( x intolleranza non per dieta) proverò questo risotto mi stuzzica l’abbinamento dolce della barbabietola con quello corposo della salsiccia di Norcia ,grazie x i preziosi spunti , ps bella anche la decorazione con i fiori ti risulta che siano anche commestibili come quelli di borragine?

  2. 2-marzo-2014

    Ciao Cristina, grazie, mi fa molto piacere ricevere i tuoi complimenti, la panna puoi sostituirla con panna di soia, che io trovo ottima,per quanto riguarda i fiori,assolutamente commestibili certo,anzi danno al piatto un lieve sentore di rosmarino che non guasta…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *