Panzerotti fritti

Il panzerotto fritto, o frittella come viene chiamato nella mia città, è un semplice impasto lievitato, farcito con mozzarella, pomodoro e capperi , richiuso e fritto in olio assolutamente di oliva. Tutto qui, l’unica difficoltà del panzerotto  è che potrebbe aprirsi durante la cottura, schizzando olio e perdendo mozzarella. Ma non disperate il mio consiglio per evitare questo è metterci poco lievito nell’impasto di base, questo serve a evitere che una eccessiva lievitazione continuando anche durante la cottura, faccia deflagare il panzerotto, inoltre meno lievito usiamo meglio è, non fa benissimo,  il lievito di birra, discorso diverso è invece se al posto del lievito di birra si usa il lievito madre… Ma ne parliamo una prossima volta. Ah dimenticavo, io li faccio piccoli da mangiare in due bocconi, poi c’è chi li ama grandi, di quelli che ne mangi uno e dici basta, è sempre una questione di gusto personale…..

Per 20 pezzi:

  • 500 gr di farina 0 per pane
  • 100 gr di lievito madre oppure mezzo cubetto di lievito di birra
  • 250 gr di acqua ( dose variabile a seconda dell’assorbimento della farina )
  • 2 cucchiaini di sale ( 15 gr )
  • 1 cucc.no di zucchero
  • un cucchiaio di olio

 

olio per friggere

Per farcire:

  • un albume d’uovo sbattuto
  • scamorza stagionata tritata al mixer
  • salsa di pomodoro ( già cotta e condita )
  • capperi
  • origano
Sulla spianatoia, se li farete a mano, o in alternativa in un robot da cucina, sciogliere il lievito in acqua con lo zucchero, aggiungere  l’olio e  la farina con il sale fino.Impastare e se occorre aggiungere altra acqua fino ad avere una palla soda e elastica; poi prendete una bilancia e da questa palla ricavate dei pezzetti da 40 gr ciascuno che poi arrotonderete.Mettete un po’ di farina sulla spiantoia o su degli strofinacci e sistemate le palline; fate lievitare per un’ora. Intanto, in una ciotola mettete la scamorza tritata e qualche cucchiaio di salsa, un po di pepe.Trascorso il  tempo di lievitazione, schiacciate ogni pallina con le dita, non usate il matterello; ponete al cento di ogni cerchio di pasta un cucchiaino di farcia, poi con un pennello passate sulla metà della circonferenza del cerchio di pasta, serve a far incollare i lembi del panzerotto e a non farlo aprire durante la cottura. Richiudete su se stesso ottenendo così delle mezzelune; con i rebbi di una forchetta schiacciate intorno alla mezzaluna, avendo cura di non bucare la pasta.

Mettere abbondante olio di oliva in una padella e friggere i panzerotti, fino a che non saranno dorati.

Assolutamente da mangiare caldi.

Consiglio di usare farine specifiche per pane o pizza  perchè piu adatte per realizzare questa ricetta, sono dette anche farine forti, cioè ricche di glutine.

 

Un commento

  1. 8-aprile-2012

    sublimi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *