Panini al vapore

Conservo questo ritaglio di giornale con su la ricetta di questi panini da non so quanto tempo, e non ricordo piu  nemmeno da quale rivista ritagliai questa ricetta. Mi incuriosirono parecchio, perché pur essendo di pasta lievitata non sono fritti nè cotti in forno ma semplicemente al vapore e mi stupirono parecchio anche per il gusto, inoltre  piacciono molto ai ragazzi e indovinate perchè? Perchè vengono serviti con del ketchup…

Per circa 14 pezzi:

  • 500 gr di pasta lievitata oppure realizzatela con 350 gr di farina ½ lievito di birra , 1 cuchiaino di zucchero, sale 2 cucchiaini e acqua q.b.
  • 300 gr carne macinata
  • 1 cipollina
  • olio
  • sale pepe

2 cucchiai pieni di salsa di pomodoro

Preparate la pasta lievitata come di solito e ponete a riposare per almeno un’ora e mezza. Tritate una cipollina rosolate qualche minuto in padella e aggiungerci la carne, salare pepare, bagnare con del vino binaco e continuare la cottura con la salsa di pomodoro.Poi schiacciate  la pasta da pane e formate un rettangolo dal quale ricaverete 13/14 dischi da 8 cm di diametro.Mettere al centro di ogni disco della carne e ripiegate i lembi verso sopra chiudendo a fazzoletto.Sistemare una vaporiera e porvi le palline ripiene ma unte di olio. Cuocere a vapore per 25/30 minuti, tenedo una ebolllizione costante e non troppo forte.

Servire ogni panino con del ketchup sulla sommità, dell’insalata o delle patate.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *