Liquore alle fragole (ovvero per donne)

Ci sono liquori per “femmine” e liquori per “maschi”,  a fine pasto è molto più facile che una donna prenda un limoncello o un amaro, mentre un uomo sceglie la grappa o il rum, insomma fine pasto per uomini “veri”. Infatti il rosolio delle nostre nonne, veniva offerto alle vecchie zie in visita o alle comari insieme a qualche dolcetto; mi sembra di vederle riunite in salotto, vestite di tutto punto, a far chiacchiere mentre sorseggiano un liquorino, riportando pettegolezzi che grazie all’alcool diventano ancora piu conditi di particolari… un buon modo all’epoca di divulgare le notizie; senza l’ausilio della televisione, la lingua si scioglieva e  si  predisponeva al dialogo.

Devo dire che anche io preferisco il liquore non tropo aggressivo, un po’ dolce; mi piace finire una cena soprattutto se questa ha previsto un dolce, accompagnandola con un goccino di amaro. Sono per “con il dolce si accompagna il dolce” ma non disdegno il buon rum, solamente se bevuto accompagnato da della cioccolata fondente…

Questo piacevolissimo elisir, piacevole come solo una donna sa essere, è molto delicato ma è anche ideale se allungato con dello sciroppo di acqua e zucchero per inzuppare il Pan Di Spagna.

Dosi per un litro:

  • 700 gr di fragole
  • 650 ml di acqua
  • 500 gr di zucchero
  • mezzo lt di alcool a 90°
  • il succo di un limone
Lavare e asciugare le fragole, eliminare il pocciolo e farle a pezzi, mettere in un vasetto ermetico e ricoprire di alcool.Far riposare al buio per 20 giorni. Vedi foto dopo 20 gg di infusione, le fragole hanno perso il loro colore rosso. Trascorso questo tempo, portare a ebolizione l’acqua con lo zucchero e il succo del limone, bollire per 5 minuti.

Far intiepidire; aggiungere alle fragole e lasciare ancora in infusione per mezza giornata, poi filtrare e imbottigliare.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *