La mia crostata con confettura alla rosa canina ( senza uova )

Ci sono giorni in cui, la primavera la sento già nell’aria, nonostante il cielo grigio, nonostante l’umidità. Perché qualcosa comincia a cambiare, cambia la luce, si sentono gli uccellini la mattina e il tiglio si è riempito di piccole gemme pronte a gonfiarsi con l’arrivo di un po’ di sole e di temperature più miti.  Io la sento, ed è per questo che ho bisogno di levità, ho bisogno di sentirla nelle persone, ho necessità di sentirla nelle cose e anche in ciò che cucino. Ho bisogno di colori chiari e di profumi delicati…Ho trovato in dispensa dei barattoli di confettura e tra questi uno ha catturato lo sguardo, l’avevo dimenticata, confettura alla rosa canina. Poi ho ricordato che tra gli acquisti del mese scorso a Londra, presi da Fortnum & Mason ( il mio negozio preferito soprattutto reparto profumi 🙂 e reparto gourmet ) un sacchetto di patali di rosa secchi, le istruzioni dietro dicevano adatti per i cocktail e per rendere il vostro sponge cake un dolce d’amore, potevo non comprarli?

E’ così ho progettato la foto, con quei petali profumatissimi sparsi intorno al dolce, mentre la ricetta della frolla è una vecchia ricetta che ho, nella quale non ci sono uova, quindi ottima per chi avesse intolleranze, c’é dello yogurt, aromatizzato se vi va e se vi posso dare un consiglio, provatela a fare con quello alla banana o alla fragola, avrete una frolla molto gustosa, inoltre questa base è ottima anche per realizzare dei piccoli dolcetti. Infatti in foto vedete qualcuno che ho ricavato a forma di cornetto, che  eventualmente potrete anche farcire con ciò che vi piace di più. Quindi una pasta frolla molto versatile.

Il vasetto della confettura é della ditta Vis  che mi rifornisce di meravigliose confetture e che ringrazio .

 

la mia crostata finita-2396
Per una crostata da 22 cm e due piccole da 8, oppure una crostata da 26 cm

  • 500 gr di farina
  • 250 gr di burro
  • 1 yogurt cremoso alla frutta banana o fragola
  • 50 gr di zucchero
  • 1 bustina di lievito
  • vaniglia 1 cucch.no di estratto o delle bacche da un baccello o in alternativa della buccia di limone
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero a velo
  • confettura Vis

 

 

Tirate il burro dal frigo e fate ammorbidire, senza sciogliere, mettendo il polpastrello sul pezzo del burro, ci deve affondare dolcemente. Poi pesate la farina , lo zucchero il sale e mettete il lievito, miscelate gli ingredienti a secco, poi, nella stessa ciotola aggiungete yogurt, burro e aromi ( limone o vaniglia ) impastate velocemente, fate una palla avvolgete nella pellicola, poi 15 min in frigo. Riprendete l’impasto e con poca farina stendetelo, spessore mezzo cm, poi prendete la misura della teglia, per esempio 22 cm aggiungete 3 cm tutt’intorno e tagliate un cerchio,oppure fate solo il fondo ( come ho fatto io ) poi da un pezzo di pasta vi create un cordoncino tubolare che attaccherete, spolverate il matterello, appoggiate la sfoglia su questo e portate sulla teglia imburrata, con le dita delicatamente fate aderire, sul fondo e intorno alle pareti, poi con una forchetta, schiacciate appena lungo tutto il bordo, per creare un cordoncino, tagliate delle strisce che incrocerete sulla crostata. Spalmate la vostra confettura, e coprite con le strisce. Mentre per le piccole crostatine stesso procedimento solo che invece che tagliare le strisce, tagliate un cerchio che ricoprirà la confettura e fate aderire bene sopra. Per i cornettini, seguite la procedura di quelli salati, ovviamente riducendo le dimensioni, piu o meno avrete un triangolo con una base di 6 cm e i due lati da 8. Vedi procedura qui Cornetti salati
la mia crostata 1-2385immagine 1
la mia crostata 3-2387immagine 2
la mia crostata 2-2388immagine 3
la mia crostata thumb 2-2398immagine 4
Un consiglio:potete usare anche lo yogurt alla vaniglia e come confettura una qualsiasi di frutta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *