Il mio hamburger oriental Pugliese

Lo avevo annunciato giorni fa qui e anche su facebook che avrei partecipato a uno show cooking con Cirio, #GalleriaCirio il 10 giugno e così è stato. Un evento molto carino si è svolto in Alberobello e ha visto coinvolti foodblogger Pugliesi, due uomini e dieci donne con la presenza di Luca Ogliotti chef del Gambero Rosso. Una sorta di Master chef ma senza quell’ansia da prestazione che contraddistingue i partecipanti del reality conosciuto ormai da tutti, anzi è stata una prova divertente e rilassata. Dunque ognuno di noi aveva in dotazione una artistic box con tre ingredienti segreti e una bottiglia di passata Cirio  che era invece l’ingrediente uguale per tutti, bisognava inventare un piatto artisticamente bello, l’arte come penso saprete è sempre stata importante per l’azienda Cirio che fin dalla sua nascita ha sempre commissionato poster pubblicitari ad artisti, così anche quest’anno ha affidato all’artista Massimo Sirelli la creazione di un robot-scultura ottenuto dalle scatole del pomodoro Cirio. Nella mia scatola c’era della cannella in polvere e fin qui tutto bene, la passata ok e della carne trita di vitello 🙁 io non amo cucinare la carne, ma insomma dovevo inventarmi qualcosa. Avevamo libero accesso però ad una dispensa ben fornita, così mi sono fatta ispirare e mi sono detta, perché non fare un’hamburger diverso dal solito? Magari speziato all’orientale ma accompagnato da una salsa ketchup alla pugliese. Detto fatto l’ho chiamato in realtà MACchehamburger! rifacendo un po’ il verso al panino MAC Donald, ma venite a scoprire la ricetta!

 

ricetta cirio finita-2
Per 1 porzione:

  • 200 gr di carne di vitello tritata
  • zenzero fresco
  • 1 lime
  • cannella in polvere
  • sale
  • pepe
  • 1 fetta di pane pugliese
  • senape in grani
  • una foglia di insalata
  • una patata ( ho utilizzato solo la buccia )
  • basilico
  • olio
per il ketchup:

  • 1 bottiglia da 350 gr di passata rustica Cirio
  • sedano mezza costa
  • 1/2 cipolla
  • olive 5
  • maizena
  • zucchero di canna
  • olio
  • sale
In una ciotola condire la carne con sale, poco perché ci sono le spezie, pepe, un pizzico di cannella, una grattugiata di zenzero fresco e del lime, formare con le mani un’hamburger cercando di dare una bella forma tondeggiante. Tenere in frigo, preparare il ketchup, fare a dadini piccoli il sedano e la cipolla, mettere in una pentola con olio e far andare un pochino, poi aggiungere la passata, un cucchiaino di zucchero di canna, le olive a pezzetti e far cuocere per 15 minuti a fuoco lento, alla fine frullare il tutto con un frullatore a immersione aggiungendo  1 cucchiaino di maizena, salare se occorre e tenere da parte. Sbollentare velocemente per pochi secondi una manciata di foglie di basilico e poi immergerle in acqua e ghiaccio, per fermare la cottura e tenerle del loro colore brillante, poi asciugarle delicatamente e frullare in un bicchiere aggiungendo dell’olio a filo fino ad ottenere una salsina. Lavare e asciugare una patata e sbucciarla, in un pentolino  portare a temperatura abbondante olio e friggere le bucce di patata fino a quando non saranno belle croccanti. Piastrare l’hamburger tenendolo leggermente al sangue, grigliare il pane e impiattare. Sistemare la fetta del pane, spennellare con un po’ di senape, una fetta di insalata sopra e la carne e in ultimo il ketchup, sul piatto guarnire con qualche goccia di salsa di basilico e del ketchup e di lato le bucce di patata fritte e salate.
ricetta cirio thumb-3760
cirio_2015_01
Dosate le spezie a seconda del vostro gusto, io ho cercato un equilibrio tra loro senza eccedere con nessuna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *