Biscotti di Natale ( pan di zenzero )

Non amo il Natale, non amo in realtà la vigilia  di Natale, il 24, mi da tristezza, questa attesa della mezzanotte, non mi incanta, mi innervosisce quasi…Ma amo i preparativi che lo precedono come organizzare il pranzo del 25 con mia sorella.  Non amo nemmeno fare l’albero, forse perchè è tempo che rubo ad altre cose, però una volta addobbato e adorno di lucine bianche, mi incanta per ore alla sera  quando sdraiata sul divano rimango a  guardare  le lucine che si rincorrono, anzi a ben pensarci, non sopporto le lucine che si rincorrono, ma non so com’è , nonostante io faccia di tutto le luci non vogliono stare  fisse. Mi piacciono le  vetrine addobbate, purtroppo ogni anno meno belle, meno curate, mi piace pensare a piccoli regali che in verità si fanno sempre piu piccoli, fino a chiamarli ” pensierini ” per sentirsi meno tirchi. In realtà non ho mai amato i doni preziosi, il Natale è l’occasione  per dire ho pensato a te, nonostante ho mille cose da fare, nonostante le preoccupazioni di tutti giorni. Cosi quest’anno ho cominciato in anticipo, provando dei biscotti, pensando a come confezionarli per regalarli a chi tengo veramente.Mi sono organizzata una sera tutta per me io in cucina in compagnia di coloranti, pennellini, confetti, zucchero a velo, ho approfittato della settimanale partita a calcetto del marito ed è cominciata la preparazione…..

Mentre preparavo la frolla di questi biscotti pensavo, questo deve essere il profumo che si sente nelle cucine in Svezia, o in Germania profumo di zenzero e cannella,  noce moscata, chiodi  di garofano e pensavo anche quanto mi piacesse fare tutto questo, quanto adoro la cucina…

Poi ho cominciato a ritagliare dalla sfoglia, tanti alberelli, cuori, cerchi, stelle e omini ( gingerbread proprio quello che si vede nel cartone di Sreck), ma il passaggio piu bello è stato decorarli, con la ghiaccia di zucchero bianca, rossa verde e i confettini  I primissimi che ho realizzato erano meno belli, via via però (giorni dopo ci ho provato di nuovo ) ho perfezionato la tecnica, soprattutto ha fatto in modo di essere sempre completamente concentrata e sola in cucina senza i figli che ti girano intorno, per assaggiare e toccare glasse non ancora asciutte.

Il consiglio che mi sento di dare se volete provare è proprio questo, cercate di essere tranquille, procuratevi tante sacche per dolci usa e getta, delle bocchette per la ghiaccia reale, almeno un paio nr.1   ( è la misura adatta per fare le decorazioni ) ma anche dei coloranti in gel o in polvere, per colorare la ghiaccia,  d’obbligo il rosso, il verde e poi se volete potete usarne altri, confettini argento e confettini rossi. Inoltre delle forme per biscotti, a stella, alberello a  cerchio, e l’omino tipico di Natale ,Gingerbread.

 

  • 125 gr di burro morbido
  • 200 gr di zucchero di canna
  • 125 ml di golden syrup ( melassa ) in mancanza usate miele
  • neutro com per es. quello di acacia
  • 1 uovo solo il tuorlo
  • 375 gr di farina
  • 1 cucchiaio di zenzero in polvere
  • 1 cucch.no di spesie miste in polvere ( cannella, chiodi di garofano )
  • 1 cucch.no di bicarbonato
  • 1 pizzico di sale fino
  • farina per stendere la frolla

 

  Per decorare:glassa reale o ghiaccia ( già pronta nei negozi specializzati ) oppure fatela con:50 gr di albume d’uovo, 300 gr . di zucchero a velo comprato, ( il bimby per esempio fa del buon zucchero a velo, ma non è cosi impalpabile come quello che si compra, quindi rinunciate ) succo di limone qualche goccia
Sbattete  lo zucchero, con il burro, lo sciroppo o il miele, e il tuorlo. Aggiungete in questo composto la farina in cui avremo setacciato le spezie, il bicarbonato, lo zenzero e 1 pizzico di sale. Impastate velocemente, formate una palla e avvolgete in in una pellicola, ponete in frigo per 30 minuti o se decidete di fare i biscotti in un secondo momento, mettete in freezer.Trascorso il tempo riprendete la frolla ( nel caso in cui la prendiate dal freezer fate scongelare a temperatura ambiente e procede come da ricetta ), infarinate il piano di lavoro e il matterello e schiacciate una sfoglia di 3/4 mm, ritagliate stelle, alberelli, omini di Natale o ginger bread, pupazzi di neve, rimpastate i ritagli e ricavate forme fino ad esaurimento della frolla. Cuocere su carta forno per 10 minuti a 180 °, se vi sembrano morbidi all’uscita dal forno, niente paura, aspettate che si freddino e saranno perfetti. Montate gli albumi con qualche goccia di succo di limone, 5- 6 gocce, una volta montato bene, aggiungere lo zucchero, un po per volta continuando a montare fino ad averlo messo tutto. E’ un pochino faticoso, ma otterrete una bellissima ghiaccia. QUESTO COMPOSTO CON QUESTA CONSISTENZA SERVE SOPRATTUTTO PER DECORARE CON LA SAC A POCHE.  Per ottenere una consistenza che serve da copertura invece, cioè per riempire un biscotto dovrete aggiungere gocce di acqua e lo avrete un poco piu fluido. Dopo aver ottenuto le ghiacce colorarle con i coloranti in polvere o in gel, Questa operazione potrebbe rendere le ghiacce piu  solide o piu liquide, niente paura procedete aggiungendo piu acqua o piu zucchero. Un consiglio: la ghiaccia teme l’aria, quindi coprite sempre con una pellicola la ghiaccia ogni volta . per esempio; riempite una sacca, coprite il recipiente dove avete la ghiaccia, e procedete con la decorazione con la sacca.Dopo questa puntualizzazione torniamo ai nostri biscotti. Una volta raffreddati, colorate la vostra ghiaccia di verde, rosso badando di tenerne da parte anche un bel po’ di quella bianca.   riempite una sacca piccola con bocchetta tonda nr. 1, e spremete per realizzare i decori, potete anche incollare sulla ghiaccia dei confettini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *