Agnello con carciofi, piselli e uova

Piatto tipico delle mie parti che si fa a Pasqua e per qualche domenica a seguire dopo. L’agnello simbolo Pasquale in tutta Italia, nella cucina della Puglia si arricchisce delle verdure che abbondano nei campi, i piselli nuovi e i carciofi con il timo e il prezzemolo, le uova sbattute a cui si uniscono Parmigiano e pecorino, completano questo piatto sostanzioso che in realtà non avrebbe bisogno di altro. Ma si sa durante le feste si mangia di più e in tutte le famiglie non manca anche il primo piatto, l’antipasto e i vari contorni, ma nulla vieta di proporlo anche come piatto unico, anche durante la settimana.

Il piatto e i bicchieri sono gentilmente offerti dalla Ditta Ferrante

agnello pasquale finita-2
Per 4  persone:

  • 560 gr di agnello a pezzetti
  • vino bianco
  • olio
  • sale e pepe
  • timo
  • 200 gr di piselli già sgusciati
  • una cipollina
  • prezzemolo
  • 4 carciofi puliti e affettati
  • 3 uova
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 3 cucchiai di pecorino grattugiato
  • 1 spicchio di aglio
Mettere in una padella che possa contenere l’agnello, olio e aglio, far dorare, unire l’agnello e rosolare da tutti i lati, poi innaffiare con il vino bianco, far evaporare, condire con sale, pepe e timo, chiudere ( se occorre aggiungere dell’acqua ) e cuocere per 20 minuti.  Intanto, in una padellina mettere  olio e aglio, far rosolare e aggiungere i carciofi, girare continuamente, salare e cuocerli senza arrivare alla fine. In un altro tegame, mettere i piselli, acqua fino a coprirli, la cipolla affettata, il prezzemolo sale, pepe e olio e cuocere. Appena è pronta la carne trasferire in una teglia da forno, con tutto il sughetto, aggiungere i carciofi, i piselli poi sbattere le uova con sale e pepe, unire i formaggi e versare sul tutto. Infornare a 200° per 15 minuti e sotto il grill fino a doratura.
agnello pasquale 1-2512immagine 1
agnello pasquale 2-2513immagine 2
agnello pasquale thumb-2519immagine 3

4 Commenti

  1. 30-aprile-2014

    Ciao Betta, anche io per Pasqua ho seguito la tradizione,
    Ho però semplificato la ricetta ed evitato le uova( preferendo quelle di cioccolato alla fine del pranzo)
    Per la cottura dell’agnello ho seguito la tua procedura, mentre i carciofi li ho tagliati a spicchi molto piccoli ed aggiunti crudi durante la cottura dell’agnello, irrorando con un po’ di brodo vegetale per completare la cottura,
    I commensali hanno gradito ,

  2. 30-aprile-2014

    Grazie Cristina, è un buon suggerimento per diversificare la ricetta…

  3. 27-marzo-2015

    I colori del piatto sembrano fatti a posta per la tua ricetta. Complimenti Betta!

  4. 27-marzo-2015

    Scelta la ricetta in base ai colori di questo bel servizio…:-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *